Follow:
Browsing Tag:

schanuzer nani

    Suggerimenti A 4 Zampe

    Nadhir e i 7 Nani Di Fregene

    Buongiorno amici come va? Oggi vi vorrei far conoscere un altra amica allevatrice. Si chiama Nadhir e ci siamo conosciute sul gruppo facebook “baffobook” il gruppo dello schnauzer nano medico e gigante in Italia”. La stimo molto per il modo che ha di porsi e di come fa vedere il suo immenso amore per i suoi bambini a 4 zampe. Purtroppo non ci siamo mai incontrate perché lei vive a Fregene, ma spero un giorno di poterla abbracciare di persona

    Ora vi lascio al suo racconto

    La mia passione per gli schnauzer nasce con me. Nonno aveva un allevamento di schnauzer giganti neri ad Ortisei ed io ho iniziato a camminare attaccata ad una gigantessa che aveva tanta pazienza. Poi la vita e il lavoro mi ha portato lontano da Ortisei ma sempre accompagnata da un gigante fino ad arrivare 20 anni fa e all’incontro con una nanetta , Ombra, che regalai a mía mamma per compagnia, perché era morto mio papà.

    E da lì il grande amore per i nani e specialmente per i nero argento e per i bianchi. Per quanto mi possa sforzare non ricordo un giorno senza uno schnauzer al mio fianco. Quando viaggio abbiamo sempre con noi uno o due piccolini se no si rimane tutti a casa, avendo la fortuna di vivere in vacanza.

    Dopo molti anni di lavoro anche lontano da casa, ho avuto la fortuna di stare vicino a casa e spesso con home working. Un giorno è arrivato il mio primo nanetto nero argento, Amaretto, e poi in fila tutti gli altri. L’incontro con i bianchi è segnato con l’amicizia con Francesca larghi e con la mia prima principessa bianca, Alma de luna.

    Poi la prima cucciolata di Dulcinea, regalo di mio marito Stefano per il nostro matrimonio ( non ho voluti anelli ne diamanti ma un cuoricino peloso) e di Amaretto. L’emozione è stata fortissima ed ho tenuto due piccole ( Albicocca ed Antitesi) e ciò che mi ha stupito è stato il bellissimo rapporto che si è creato con le nuove famiglie degli altri due cuccioli. Si è creata più di un’amicizia, una specie di parentela ma non forzata, come quella di sangue, ma una parentela per scelta.

    Da lì l’idea di poter rifare l’esperienza di un’altra cucciolata. Siccome poi, per formazione morale e mentale, mi piace che ogni attività sia regolare, ho chiesto ed ottenuto l’affisso enci per allevamento amatoriale riconosciuto. Ora, dopo un po’ di anni, siamo i 7 Nani di Fregene.

    La bellezza è che da quel momento la nostra famiglia si è allargata e, per noi che non abbiamo figli, è un esperienza fantastica. Noi non solo siamo in contatto telefonico e con chat con tutte le nostre famiglie ma facciamo con cadenze mensile delle riunioni anche per far incontrare i fratelli e le sorelle di cucciolata e far rivedere le mamme pelose.

    Nel nostro grande branco, che vive in casa o giardino dove ciascun peloso vuole stare, abbiamo anche Morgana, un mix tra uno yorky e uno schnauzer , destinata ad una triste fine. Ma dove si mangia in tanti, mangia anche una in più e la nostra vecchina che, sebbene cieca, è arrivata a 17 anni. Da noi tutti rimangono perché non ho ne fattrici ne stalloni ma tutti piccoli pezzi di cuore.

    Non do nessun obbligo alle mie famiglie, tanto meno la sterilizzazione, l’unico obbligo su cui non transigo è di trattare il mio cucciolo non bene ma benissimo. Prima di dare un cucciolo voglio sempre conoscere personalmente le famiglie e, anche se abitano lontano, un incontro preliminare ci deve essere senza obbligo da nessuna delle due parti : se noi non piacciamo, la famiglia ha la liberalità di non prendere il cucciolo e libertà mia che se non mi piace la famiglia non do il cucciolo.

    Oltre ai nostri pelosi baffuti abbiamo due pappagalli Ara, un Ararauna ed una Colophtera, tartarughe da terra e due gatte ereditate da mia mamma. Altra mia grande passione è la coltivazione di orchidee e soprattutto di phal.

    L’anno scorso le nostre famiglie mi hanno fatto una grande sorpresa e, complice mio marito Stefano, sono tutti arrivati a Fregene ed io li ho ritrovati in un parco. Prima non capivo… Vedevo solo schnauzer e poi sono saltati fuori tutti loro. Io non riuscivo a dire nulla… Piangevo x la gioia.

    A volte, pur selezionando tantissimo le famiglie, ti puoi sbagliare ma, per fortuna, tenendo molto sotto controllo i miei cuccioli, mi sono accorta che veniva maltrattata e che non faceva x nulla una vita degna di una cucciolina di 3 mesi e mezzo. Dopo una serie di accertamenti e con la minaccia di ricorrere alle vie legali la piccola Hamamelis è tornata da noi nel suo branco e starà per sempre con noi.

    Share: