Search here...
TOP
Cultura Generale

Ramadan Mubarak

Ciao a tutti come va? oggi Vi vorrei parlare di una cosa che mi sta molto a cuore e che rispetto della cultura islamica perché dovete sapere che io adoro scoprire e essere informata sempre più sulla cultura di altri paesi soprattutto arabi.
infatti oggi inizia per alcuni dei mie amici un mese importante di digiuno e di spiritualità chiamato Ramadan.

Le date di inizio e di fine possono variare in quanto il calendario islamico si base su quello lunare e possono esserci delle oscillazioni diverse anche a seconda dei paesi. Arriva in un momento molto delicato per gli equilibri religiosi mondiali e l’augurio che questa occasione possa riconciliare i popoli. Infatti è un momento in cui i residenti di diverse nazionalità si riuniscono per condividere uno spirito comune attraverso attività legate alla tradizione.

Durante il periodo di ramadan, l’augurio scambiato è Ramadan Mubarak.
il cui significato è “Il Ramadan sia benedetto [per te]”.

Un’altra espressione utilizzata è Ramadan Kareem,
“Il Ramadan sia generoso”. Questa espressione è di concezione moderna e – anche se spesso utilizzata come intercambiabile con Ramadan Mubarak – in realtà non è lessicalmente corretta (in quanto il ramadan è un mese, e non potrebbe essere di per sé generoso), nè trova riscontri nel libro sacro dell’Islam, il Corano, in quanto il profeta Maometto usava dire solo “Ramadan Mubarak”.

(Allahu Akram) che significa “Allah (Dio) è ancora più generoso” è la risposta agli auguri di Ramadan Mubarak.

Approfondiamo:

Il Ramadan è un periodo di digiuno e di crescita spirituale, ed è uno dei cinque “pilastri dell’Islam” (gli altri sono la testimonianza di fede, la preghiera canonica, l’elemosina rituale e il pellegrinaggio alla Mecca). è il nono mese dell’anno nel calendario lunare musulmano e può durare dai 29 ai 30 giorni.

il digiuno di ramadan consiste che durante questo mese i musulmani hanno regole molto ferree in merito all’alimentazione (cosa e quando bere e mangiare). Ai rapporti sessuali,alla preghiera, ai comportamenti sociali. Tutto ciò che serve per insegnare la pazienza, l’umidità, l’autocontrollo e la spiritualità e serve anche per avvicinarsi di più ad allah attraverso la preghiera chiedendo perdono per i peccati commessi.

Durante il mese del digiuno si fanno due pasti principali che sono il suhur poco prima dell’alba e il fitùr (o iftar), subito dopo il tramonto.
L’inizio del digiuno è annunciato dal muezzin,che chiamano alla preghiera del mattino e termina co la preghiera del tramonto la lunga preghiera notturna è invece detta tarawih

I musulmani praticanti devono astenersi dal fumare e dal avere rapporti sessuali, nel periodo compreso tra alba e tramonto alcuni recitano preghiere supplementari oltre alle preghiere basilari soprattutto la notte e alcuni di loro provano a recitare anche tutto il Corano. La maggior parte dei musulmani è convinta che il Corano fu rivelato da Maometto durante le ultime dieci notti di Raman.

Sapete cos’è il corano?

Il corano non è altro che un libro sacro dell’Islam contenente le rivelazioni che Maometto affermò essergli state fatte da Dio per bandire la nuova religione e dare nuovo assetto alla società dei fedeli; scritto in lingua araba, è composto in prosa rimata e si divide in 114 capitoli (detti sure ).
In poche parole come la nostra bibbia.

la relazione tra anima e corpo che l’osservanza del Ramadan cerca di spiegare e che Il Corano dice che il digiuno era stato prescritto ai credenti affinché potessero avere consapevolezza di dio.

Il digiuno non è autorizzato il giorno della festa di fine ramadan (Aid-al-Fitr). Il hadith seguente ci lo indica.

Chi deve fare ramadan Ogni musulmano pubere (o che ha raggiunto l’età della pubertà) e dispone di tutte le sue facoltà mentali ha l’obbligo di effettuare il digiuno del mese di ramadan. Le sole persone che devono obbligatoriamente astenersi dal digiuno sono: È permesso al musulmano di non digiunare durante il mese di Ramadan per una ragione valida:

Chi viaggia se la distanza percorsa lo permette, (il criterio è lo stesso per la riduzione della preghiera, circa 80 km).

La persona malata o molto vecchia, temendo per la sua salute (vedere il versetto sopra).

La donna incinta e quella che allatta, se temono per la loro salute e/o quella del bambino.

In tutti i casi citati, ogni digiuno non compiuto dovrà essere recuperato più tardi,appena le circostanze lo permetteranno.

Digiunare non è consentito per una donna che a il ciclo. E’ illegale per loro digiunare. In seguito, deve recuperare i digiuni mancati.

la fine del ramadan segna l’inizio di una delle due principali festività islamiche Eid al Eid al-Fitr, la “festa della fine del digiuno”. In questo giorno, molti musulmani partecipano a funzioni religiose, visitano i parenti e si scambiano doni i dolci tradizionali in segno di fratellanza.

«

»

29 COMMENTS

  • Maria Cristina

    Bellissimo questo articolo mi hai delucidato su tantissime cose che io non riuscivo a capire bravissima

    • Fede9020
      AUTHOR

      grazie mille, mi fa molto piacere!

  • Michela

    Meraviglioso questo post da diffondere il più possibile contro l’ignoranza e i pregiudizi che ci sono su questa religione

    • Fede9020
      AUTHOR

      si brava il mio intento è proprio questo diffondere sempre più!

  • Deborah Lumachi

    Anche alcuni miei amici hanno questo culto, ma devo dire che non conoscevo tutte queste cose, grazie per avermi delucidato su alcune cose.

    • Fede9020
      AUTHOR

      Bene, mi fa molto piacere che abbia dato info in più!

  • Martina Monti

    Proprio quest’anno sono stata a Marrakech e me ne avevano parlato, ma non avevo capito una fava! Grazie per la tua spiegazione 🙂

    • Fede9020
      AUTHOR

      mi fa molto piacere?ti è piaciuta Marrakesh?

  • Camilla

    Grazie per tutte queste informazioni. Devo ammettere che si tratta di una cultura davvero molto diversa e lontana dalla nostra, spesso proprio per questo motivo difficile da comprendere. Avrei una domanda però, se posso permettermi. Hai scritto che possono astenersi dal digiuno persone vecchie, malate, donne in dolce attesa e in allattamento, donne nel periodo del ciclo mestruale. Capisco tutte queste possibili astensioni, tranne che per le mestruazioni. Sai mica il motivo di questa decisione?

    • Fede9020
      AUTHOR

      si, certo ti spiego subito Le donne non fanno il Ramadan durante il ciclo, non perché siamo impure, ma perché si perde molto sangue, e questo rende alcune donne deboli.
      Mentre quando la mestruazione finisce, si può riprendere. I giorni interrotti si recuperano durante l’anno.

  • Erika Cammarata

    Ho conosciuto meglio la cultura musulmana da poco, perché è arrivato un collega nuovo musulmano e parliamo spesso di queste cose. Mi piace moltissimo la loro arte, piena di colori e di sfarzo, da rimanere a bocca aperta ovunque ti giri. Anche il cibo non è male, ma amo tantissimo il loro tè, che non ha niente a che vedere col nostro. La religione e le tradizioni mi incuriosiscono moltissimo, perché amo scoprire cose nuove, ma non mi appartengono proprio. Ad ogni modo, ho scoperto cose nuove leggendo questo post e su tante altre invece ho avuto conferme di ciò che già sapevo.

    • Fede9020
      AUTHOR

      hai ragione il tè è buonissimo lo adoro anche io!

  • Nicoletta

    Non sapevo tutti questi significati di ramadan , nonostante abbia diversi conoscenti che l’hanno iniziato!!! Non ho mai indagato, sono poco curiosa in materia…ma poi sei arrivata tu 😉

  • Hai speigato perfettamente le regole da rispettare di questa tradizione musulmana. Ho avuto il piacere di lavorare con due ragazzi musulmani un paio d’anni fa e nonostante il digiuno e la stanchezza fisica, la loro forza mentale riusciva a farli spingere ancora di più a lavoro. Davvero un esempio.

    • Fede9020
      AUTHOR

      si riescono a tenere la mente salda e lucida un esempio davvero!

  • mary pacileo

    mi ha fatto piacere leggere il tuo articolo

  • Ervea

    Articolo davvero interessante, conosco questa usanza di nome e perché ho avuto all’università una collega musulmana. Alcune cose non ne ero a conoscenza, per esempio che ci sono casi che sono esclusi dal digiuno.

  • Valentina

    Sapevo alcune regole del Ramadan ma non le conoscevo tutte, grazie delle spiegazioni sempre utili per comprendere gli altri.

    • Fede9020
      AUTHOR

      Figurati grazie a te di aver letto!

  • Laura Ambrosi

    conosco la realtà islamica perchè ho delle amiche marocchine a cui tengo tantissimo e negli anni, sto imparando tanto anche dalla loro cultura, quindi a loro e a tutti gli islamici che fanno il Ramadan con il cuore, auguro un mese spirituale pieno e sentito!

  • Francesca Maria

    Conosco a festività religiosa del Ramadam ma non in maniera così approfondita. Grazie per questo tuo post, molte cose interessanti da sapere =)

  • anna

    non sapevo tutte queste cose in merito al Ramadan, mi hai chiario alcune cose. Il Corano non l’ho mai letto per mancanza di tempo ma è una cosa che voglio fare prima o poi

  • Make up addicted

    Conosco ben poco di questa tradizione religiosa ma so che è molto importante per i musulmani

  • Manuela

    Ti ringrazio perche` mi hai spiegato con poche parole cose che prima ignora o e che invece bisogna sapere.

  • Krizia

    Ho molti amici musulmani, e conosco bene il Ramadan. Articolo interessante.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *